Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

rABAton

L’ABA migliora le abilità intellettive (QI), il linguaggio e i comportamenti adattativi nei bambini con disturbi dello spettro autistico.

Presso Le Mete rABAton si possono fare i test per diagnosi e valutazione: 

Griffiths 3, Ados 2, Cars 2, Pep3.

Prima di iniziare il programma ABA, il bambino farà il test VB-MAPP per costruire un programma di lavoro.

Il programma considera:

  • l’età del bambino, 
  • il livello di severità della diagnosi, 
  • il livello di problematicità comportamentale, 
  • le altre terapie in atto fuori struttura,
  • l’altra presa in carico del minore in centri pubblici,
  • i Caregivers,
  • la specificità della domanda di intervento da parte della famiglia. 

Per i bambini dai 5 anni di età è attivo un protocollo di potenziamento delle abilità di letto-scrittura e calcolo, realizzato dall’Università di Parma.

In questo testo sono stati utilizzati Simboli Widgit. Widgit Symbols © Widgit Software 2002-2019 www.widgit.com  www.auxilia.it 
Cod. Auxilia: 0000396/2019

INTERVENTO RIABILITATIVO METODO ABA – Applied Behavior Analysis – Analisi Applicata del Comportamento

Raccomandazioni delle Linee Guida dell’Istituto Superiore di Sanità in riferimento agli interventi non farmacologici per l’Autismo per lo specifico dell’ABA. 

La linea guida dell’ISS tratta in modo esclusivo degli interventi rivolti a bambini e adolescenti (nella fascia di età tra 0 e 18 anni) con disturbi dello spettro autistico ed espone le principali raccomandazioni dell’Istituto Superiore di Sanità in riferimento agli interventi non farmacologici per l’Autismo.
Il Documento dell’Istituto Superiore di Sanità fa esplicito riferimento all’intervento ABA pubblicando la seguente raccomandazione:

VALUTAZIONE IN INGRESSO E DIAGNOSI

Durante il primo colloquio con la famiglia verranno presi in esame tutte le valutazioni diagnostiche, l’ICF, la diagnosi e le relazioni terapeutiche dei professionisti che hanno in carico il minore.

Nell’eventualità che il minore non abbia ancora un inquadramento diagnostico verrà consigliata la presa in carico  in contesti sanitari pubblici.

Nel caso in cui la famiglia preferisse un iter privato, presso il nostro centro i test diagnostici e valutativi proposti saranno:

Griffith3

Assessment dello sviluppo generale

Ados2

Valutazione e diagnosi dei disturbi dello spettro autistico

Cars2

E’ una scala che identifica soggetti con disturbo dello spettro autistico a partire dai 2 anni di età. Si basa sull’osservazione diretta del comportamento e dei parametri di frequenza, intensità, particolarità e durata che lo caratterizzano. La CARS2 ha dimostrato nel tempo di catturare sintomi fondamentali a cui hanno fatto riferimento tutte le edizioni del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM), rafforzando l’attualità e a solidità dello strumento.
Questa nuova edizione pone maggior attenzione all’identificazione di soggetti con autismo ad alto funzionamento, con QI nella media o superiore, con migliori competenze verbali e con deficit sociali e comportamentali più sottili. (Giuntios)

Pep3

Valuta la disomogeneità di apprendimento, i punti di forza e di debolezza e le disabilità di sviluppo correlate in bambini con autismo e disturbi pervasivi dello sviluppo e bambini con difficoltà dello sviluppo difficilmente testabili (fascia di età dai 2 ai 12 anni).
Fa parte dei materiali TEACCH per la valutazione e l’intervento psicoeducativo individualizzato per bambini con Disturbo dello Spettro Autistico. (Giuntios)

L’esito sarà discusso in èquipe all’interno della quale verranno formulate ipotesi diagnostiche, stese relazioni cliniche, delineate eventuali proposte di intervento, programmati incontri di restituzione ai genitori di conclusione della valutazione.

VALUTAZIONE PER PROGRAMMA ABA

Ogni bambino, prima di essere inserito nel programma, riceve una valutazione presso l’ambulatorio.

Vb-mapp

valuta lo sviluppo del linguaggio e delle abilità sociali in bambini, da 0 a 48 mesi di età, con Disturbo dello Spettro Autistico o Disturbo Generalizzato dello Sviluppo. Si focalizza sull’assessment dei prerequisiti linguistici fondamentali per lo sviluppo del comportamento verbale, secondo la classificazione di B.F. Skinner, che individua tre tipi principali di linguaggio: mand, tact e intraverbale.
 In base ai dati raccolti, il VB-MAPP permette la programmazione e la stesura di un Piano Educativo Individualizzato (PEI), realizzato a partire dai punti di forza e di debolezza dimostrati dal soggetto – (Giuntios)

INSERIMENTO NEL PROGRAMMA

Dopo la valutazione si struttura in équipe il programma di intervento tenendo in considerazione i trattamenti già intrapresi dal minore.

L’intensività e le modalità dell’intervento presso la struttura vengono proposte tenendo in considerazione:

l’età del bambino, 

livello di severità della diagnosi, 

livello di problematicità comportamentale, 

altre terapie in atto fuori struttura,

altra presa in carico del minore in centri pubblici,

Caregiver,

specificità della domanda di intervento da parte della famiglia.

ÈQUIPE MULTIDISCIPLINARE

Sono presenti presso la nostra struttura:

Supervisore ABA – BCBA

Redige il programma di intervento, imposta le procedure di assessment inerenti alla specificità del caso, lavora con l’équipe, monitora l’evoluzione del trattamento.

Psicologo/Psicoterapeuta 

Effettua la valutazione psicodiagnostica per l’avvio al programma ABA 

Organizza l’intervento multidisciplinare dell’équipe, monitora l’evoluzione del trattamento e supporta i contesti nei quali avviene l’intervento. Esercita tutte le azioni terapeutiche che ritiene opportune. Parent training.

Tecnico ABA  

Attua prestazioni professionali di analisi e modificazioni del comportamento.

Terapista della psicomotricità, Neuropsicomotricista, Psicomotricista

Svolge attività di abilitazione e di riabilitazione individuale e/o di piccolo gruppo.

Logopedista

Svolge interventi abilitativi e riabilitativi. 

Mediatore LIS – Lingua Italiana dei Segni – e della  CAA – Comunicazione Aumentativa Alternativa

Attua programmi di comunicazione aumentativa e alternativa di sostegno alla comunicazione verbale.

Educatore

Attua progetti educativi volti allo sviluppo e al recupero delle autonomie e allo sviluppo delle abilità relazionali.

PROGRAMMA MULTIDISCIPLINARE

Il programma si basa sull’acquisizione di competenze utili come il linguaggio, la comunicazione, il gioco, la socializzazione e l’autosufficienza quotidiana, tramite un intervento che inizialmente si basa sull’imitazione, la motricità e le abilità pre-accademiche.

Durata: domiciliare e/o in ambulatorio 2 ore  per 3 gg. alla settimana o 3 ore per 2 gg alla settimana.

Attività: Imitazione con oggetti, imitazione di motricità grosso/fine, concatenazione di imitazioni, imitazione orale, imitazione del gioco simbolico, imitazione verbale semplice. Gioco simbolico indipendente o imitazione verbale complessa. Parallelo con coetanei. Supervisione in tutti gli ambienti educativi/apprendimento, programmazione e monitoraggio delle attività in itinere.

Obbiettivi: intervento educativo, altamente individualizzato, al fine di interpretare il comportamento del soggetto, modificare tale comportamento sfruttando la formazione di riflessi condizionati e inserendo stimoli artificiali là dove il soggetto non risponde a stimoli naturali. Attuare processi di generalizzazione degli apprendimenti in tutti i contesti di vita.


Responsabile: Maria Cavallini

Professionisti:
BCBA: Centro Tice (PC) –
BCaBA: Nadia Decarolis – BcaBA – Consulente LIS
Francesca Gandini – Logopedista
Andrea Nocito – Psicologo
Rossella Di Donna – Educatore